GITE ESTIVE – Sabato 20 e Domenica 21 Luglio: MARMOLADA


Sabato 20 – Domenica 21 Luglio 2019
MARMOLADA
Resp: Micaela GUIOTTO – Marco CERA (Comitiva A)
Roberto RIGO (Comitiva B)

La Marmolada è uno dei più vasti gruppi dolomitici. Si estende tra Livinallongo del Col di Lana a
nord e Falcade nella valle del Biois a sud, ad ovest lo delimita la Val di Fassa, ad est la Val Cordevole. Proponiamo questa interessantissima gita con 2 itinerari mozzafiato: dalla classica ascensione alpinistica alla “Regina delle Dolomiti” alla traversata tra immensi paesaggi e splendidi sentieri sotto la parete Sud della Marmolada.
Sabato 20 Luglio:
Comitiva “A” : Dopo aver preso la Funivia del Ciampac m.2.152, ci dirigiamo all’attacco della ferrata
dei Finanzieri e dopo averla percorsa passando per la cima Colac m.2.715,continueremo prima
per sentiero 613, passando per il rifugio Passo S.Nicolò, e poi il 608 fino ad arrivare al rifugio Contrin  m.2.016.
Comitiva “B” :dal Piazzale della Funivia del Ciampac m.1480 per sentiero 602 saliamo va Val de
Contrin fino ad incontrare e seguire il sentiero 648 fino al Passo San Nicolò dove sorge l’omonimo
rifugio m .2.340, si scenderà poi per il sentiero 608 fino al rifugio Contrin.
Comitiva “A”: Difficoltà EEA – Dislivello +620m / -700m – Tempo h 6.00 circa.
Comitiva “B”: Difficoltà E – Dislivello +860m / -325m – Tempo h 6.00 circa.
Domenica 21 Luglio:
Comitiva “A” : Si imbocca la Val Rosalia e si punta per ghiaioni verso l’intaglio della parete sud della
Marmolada dove inizia in sentiero attrezzato m. 2.910 . Ferrata non particolarmente difficile col bel
tempo che porta a Punta Penia m.3.342; grandioso panorama a 360° dalla cima più alta delle Dolomiti. La discesa, piuttosto complicata per i continuo ritirarsi del ghiacciaio ( attrezzatura idonea) , da evitare in caso di maltempo, conduce al Rifugio Pian dei Fiacconi m.2.626, per poi rientrare con la telecabina a Passo Fedaia m. 2.054.
Difficoltà : EEA /PF Dislivello + 1.350 – 750 – H 8,00
Comitiva “B” : Si risale integralmente l’irta Val Rosalia fino al Passo Ombretta m.2.704, da cui godere una splendida visuale sulla Civetta. Discesa non sempre agevole verso il Rifugio Falier m.2.074 dove faremo la sosta pranzo. Lunga e rilassante la parte terminale della escursione fino a Malga Ciapela m.1,446.
Difficoltà : EE / Dislivello + 700 – 1.350 H 7,00

Partenza pullman SABATO ore 6,00, Rientro domenica ore 20,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.